Vision

vision-banner

RIVISTA EPP | VISION

La RIVISTA EPP – ETICA PER LE PROFESSIONI Questioni di etica applicata [ Rivista Scientifica quadrimestrale con riconoscimento ANVUR: CLASSE A, AREA 11 ] è un progetto editoriale, nato nel 1998 a cura della Fondazione Lanza di Padova, che affronta e studia questioni etiche applicate alla pratica della professione, in particolare rispetto agli ambiti della bioetica, dell’economia, dell’ambiente, della formazione, dello sport.

La Rivista EPP – Etica per le professioni:

>  che sia importante riflettere sulle questioni di etica applicata che coinvolgono i mondi e le responsabilità delle professioni (moderne e antiche);

>  che ciò debba essere fatto in modo serio e credibile attraverso percorsi ponderati di riflessione, di confronto, di dibattito e di ricerca, e con la precisa attenzione metodologica di coinvolgere gli stessi protagonisti oggetto del dibattere etico-professionale;

>  che l’apporto di studiosi e ricercatori scientifico-accademici divenga condizione importante e ineludibile per realizzare percorsi e proposte di riflessione e di ricerca aperti, esigenti e non semplicemente autoreferenziali;

>  che lo stile e il metodo propri di una azione editoriale di natura scientifica siano quelli della dialettica, del confronto, dello studio e della ricerca aperta e interrogante;

>  che sia importante porre interrogativi e trasmettere-consolidare – attraverso un’azione divulgativa “sostanziosa” ancorché “leggibile” – un metodo di “approccio interpellante” rispetto ai dilemmi etici oggi emergenti nel mondo delle professioni, più che con risposte preconfezionate “pronte all’uso”;

>  che educare alla responsabilità (personale e collettiva) sia la strada da perseguire attraverso una credibile, efficace ed esigente attività editoriale e di pubblica comunicazione, al fine di contribuire a edificare una comunità “delle” professioni (non solo “della” professione), favorendo una costruttiva “interprofessionalità” tra i diversi ambiti professionali;

>  di poter contribuire – attraverso la propria azione editoriale – a offrire contenuti, argomenti e opportunità a ogni professionista disposto a coinvolgere la propria sensibilità e la propria responsabilità personale e professionale al fine di individuare e intraprendere credibili e incisivi “percorsi etici” dentro all’agire umano.